Eco dell’Antonelli … è stato il giornale del Liceo Scientifico Statale “A. Antonelli” di Novara, che ho coordinato insieme a una Redazione entusiasta e di assoluta qualità. Un trimestrale, con sedici pagine tutte a colori e con un’impaginazione e una grafica di pregio, grazie alla professionalità dell’amica Elena Onetto.

Il team per tre anni – 2011-2013 – ha raccontato la vita della scuola, nella bella ricchezza delle sue iniziative: dagli scambi con l’estero ai concorsi europei e nazionali, dai corsi di approfondimento agli stage culturali, dai progetti di accoglienza alle gare sportive, dalle iniziative di solidarietà e di impegno civile alle esperienze di lavoro estivo, dai laboratori artistici e creativi alle visite di istruzione. E ancora notizie, interviste, riflessioni, approfondimenti, per dar voce alle passioni e agli interessi personali e poterli comunicare e condividere con gli altri giovani e con la generazione degli adulti.

La Redazione ha contemporaneamente vissuto anche un’importante esperienza di formazione, perché ha preso parte a ForGio, un Progetto di Formazione al Giornalismo, nato in collaborazione con il “Corriere di Novara”. I ragazzi hanno avuto la possibilità di incontrare illustri giornalisti, professionisti della carta stampata e del web e così conoscere da vicino questo importante ‘mondo’, capire ciò che rende un fatto una notizia e carpire i segreti dell’informazione e del lavoro redazionale.

Semplicemente… GRAZIE!

“Prof, per quando dobbiamo consegnare gli articoli?” – “La scadenza era ieri!” – “Vero che abbiamo ancora tempo?!” – “Non mi sembra di avere alternative…”. Un sorriso e… via, al lavoro: “stia tranquillo prof, si fidi di noi!”. In realtà, non ho mai avuto dubbi sui miei ‘storici collaboratori’, fedeli fin dal primo giorno in cui siamo partiti per tuffarci in questa bella avventura redazionale. Sono passati tre anni, ‘tanti’ se pensiamo all’impegno e allo sforzo di dare alla nostra scuola un giornale professionale, ‘pochi’ se guadiamo all’entusiasmo e alla motivazione che ci hanno accompagnati nel lavoro. Con Alice, Giulia, Marianna, Valentina, Alessandro (il nostro fotografo), Elena, Carlo, Alessia, Giorgia e Giulia abbiamo costruito una vera squadra, fatta di riunioni ridotte al minimo ma di continui contatti… corridoi, intervalli, sms, mail, incontri con veri giornalisti, partecipazione a eventi e seminari. Bastava uno sguardo… d’intesa, di complicità, di condivisione, di stima e come d’incanto, ‘in scioltezza’, il numero del nostro ‘Eco dell’Antonelli’ si materializzava e prendeva forma, arricchito dall’intelligenza creativa di ognuno di loro. La ‘Maturità’ e, con essa, la vita, ha le sue priorità ed esigenze: continuate così e nessuno vi potrà fermare! Semplicemente… GRAZIE!

Consulta qui le ultime edizioni: