Maria Xaveria Peruchona Compositrice del XVII secolo

“Eccellente Maestra di Musica, non che stimabile cantatrice”: così Lazaro Agostino Cotta definisce nel suo Museo Novarese del 1701 l’orsolina Maria Xaveria Peruchona, rimasta all’ombra della sua più famosa contemporanea, Isabella Leonarda. La sedicenne Maria Xaveria Peruchona nel 1668 indossa l’abito della congregazione presso il collegio di sant’Orsola in Galliate, ove rimarrà per quasi cinquant’anni. A soli ventritré anni compone i Sacri Concerti de Motetti, pagine musicali di originale bellezza e di straordinaria espressività che, grazie alle ricerche musicologiche dell’Associazione Ensemble Isabella Leonarda di Novara, vengono ora riportate alla luce e proposte all’ascolto.

soavissima melodia

Dal concerto, svoltosi il 4 ottobre 2003 nel salone ottocentesco del Castello di Galliate, l’Ensemble ha trattp un’incisione “live” dei brani della compositrice galliatese, realizzando un CD interamente dedicato alla sua opera. Nel Convegno del 14 dicembre 2003, al Castello di Galliate, in qualità di Assessore alla Cultura del Comune di Galliate, ho presentato questo progetto culturale (libro e CD), testimonianza sulla vita e l’opera di suor Maria Xaveria Peruchona.